Casa Michelis - Tutta un'altra pasta

Tagliolini saraceni al ragù di lenticchie e zucca

Tagliolini saraceni al ragù di lenticchie e zucca
7 Novembre 2020 La nutrizionista

Tagliolini saraceni al ragù di lenticchie e zucca

Ingredienti (per tre persone)

  • 300 g zucca delica o mantovana (peso da crudo senza buccia)
  • 150 g lenticchie secche (o 400 g cotte)
  • 250 g tagliolini saraceni Michelis
  •  1 cipolla rossa media
  •  1 carota
  •  1 gambo di sedano
  • Erbe aromatiche (rosmarino, salvia, timo)
  •  Olio extravergine di oliva
  •  Sale
  •  Pepe
  • Concentrato di pomodoro (facoltativo)

👨‍🍳 Come prima cosa mettete in ammollo le lenticchie in una ciotola con dell’acqua di fonte (meglio la sera precedente per il giorno successivo, oppure la mattina per il pranzo o per la cena).

Preparate in una pentola il soffritto con la cipolla, la carota ed il sedano tagliati a pezzettini in due cucchiai di olio extravergine di oliva. Dopo cinque minuti circa aggiungete la zucca tagliata a cubetti e lasciate cuocere per dieci minuti.
Scolate, sciacquate le lenticchie ed aggiungetele nella pentola insieme a due bicchieri di acqua, il sale, le erbe aromatiche e se gradite un cucchiaio di concentrato di pomodoro, coprite la pentola con un coperchio e cuocete il tutto a fuoco lento per 35 minuti circa.

Non appena sarà pronto, cuocete quindi i tagliolini in acqua bollente per pochi minuti, scolateli e uniteli al ragù di lenticchie. Servite nel piatto con un filo di olio extravergine di oliva a crudo e se gradite del pepe nero macinato.

🔍 Perché abbinare i legumi ai cereali? I legumi sono un’ottima fonte di proteine vegetali (ma anche fibra, vitamine e Sali minerali), e se riusciamo ad abbinarli ad una porzione di cereali possiamo ottenere il completamento del pool amminoacidico; detto in parole povere avremmo un piatto completo sotto tutti i punti di vista!

Quindi via libera a pasta e lenticchie, riso e piselli, pane con hummus, etc..

Se utilizziamo i legumi secchi ricordiamoci di lasciarli in ammollo una notte intera, questo velocizzerà la cottura, facilitata anche dall’utilizzo della pentola a pressione per esempio, verranno dimezzati i tempi!
Vi consiglio anche di non utilizzare l’acqua di ammollo per le preparazioni, contiene sostanze “antinutrizionali”, quindi scolateli e sciacquateli per bene. (non buttatela, la potete utilizzare per esempio ad innaffiare le vostre piantine o fiori.)

Ultimo consiglio: aggiungete anche un cucchiaino di bicarbonato nell’acqua di ammollo, questo faciliterà la cottura dei legumi!
Ovviamente vanno benissimo anche quelli già cotti, controllate però l’etichetta che il prodotto contenga solo legumi, acqua ed eventualmente un pochino di sale; anche questi scolateli e sciacquateli, sarà necessario ripassarli solo qualche minuto in pentola per insaporirli.

E se proprio mi creano gonfiore non li mangio? Assolutamente no! Si può iniziare gradualmente consumando una volta a settimana poche lenticchie rosse decorticate, magari passate, per poi aumentare piano piano con tutti gli altri.

Commenti (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

EnglishItalian
Scrivici
💬Scrivici, siamo qui per te
Ciao 👋, possiamo aiutarti?
Vuoi un consiglio sui nostri prodotti artigianali?